Ancora i mondiali di calcio in Germania: la paura

Come dicevo nella scorsa puntata, la connessione è arrivata, rivoluzionandomi in parte le modalità di visione di questi mondiali di calcio.

Italia 0 – 1 Uruguay [24/06/2014]
Ciò non toglie che l’ultima partita dell’Italia siamo comunque andati a vederla in una gelateria italiana, quella della prima partita, più per comodità che per scaramanzia. Appuntamento d’obbligo, tutti pronti, seduti fuori sfidando le intemperie, anche se visto l’orario c’è incredibilmente meno pubblico dell’esordio a mezzanotte. Il risultato si sa, la partita anche, le battute sul gelato amaro me le risparmio che onestamente la partita è orribile e sinceramente meritavano di perdere entrambe le squadre se possibile.

Brasile 1 (3) – (2) 1 Cile [28/06/2014]
Un po’ delusi dall’uscita dell’Italia, ignoriamo le partite del mondiale almeno fino all’inizio degli ottavi, quando puntualmente giunge il momento di tifare contro il Brasile. Il Cile poi è una bella squadra, è sabato pomeriggio, fuori il tempo fa schifo (as usual). Insomma, prima visione direttamente dallo streaming della tv tedesca (che almeno meritasse quel canone assurdo che ci fa pagare, ma non parliamone qui che altrimenti vado nel volgare spinto). Immagini molto buone, commento meno. Scopriamo che i commentatori tedeschi assomigliano molto a quelli italiani…del biliardo. Momenti di silenzio piuttosto stranianti per noi italiani abituati a commentatori (fin troppo) sopra le righe. Comunque niente, il Brasile va avanti, meritando poco ma inesorabilmente.

Olanda 2 – 1 Messico [29/06/2014]
Di questa partita ci eravamo un po’ dimenticati, nonostante l’Olanda sia da sempre la mia seconda nazionale preferita (e la prima non l’ho scelta, in realtà neanche la seconda ma vabbè). Forse davo per scontata la vittoria degli orange, che invece al mio rientro a casa e all’accensione dello streaming (brutto da dire, lo so) stavano perdendo di un gol a 5′ dalla fine. Dramma vero, non fosse che mi vedo entrambi i gol che beffano i poveri messicani, i quali non mi stanno antipatici, anzi, ma non posso che esultare per una volta che una squadra mi dà una soddisfazione.

Germania 2 – 1 Algeria [30/06/2014]
Anche questo era un appuntamento obbligato, ma unicamente per gufare il nostro paese d’adozione, in una partita che immaginavamo molto più a senso unico di quanto in realtà non sia stata. Così ci prendo gusto e mi esalto sempre di più per gli algerini, ma quando si fa mezzanotte e finiscono i minuti regolamentari ci andiamo a letto che si è fatta una certa, domani lavoro, e sostanzialmente sono vecchio. Spero di svegliarmi con la sorpresa nel cellulare, ma in realtà non faccio in tempo ad addormentarmi che sento distintamente le esultanze compatte e inequivocabili di tutti i tedeschi dell’isolato. Peccato.
Ah, durante questa visione scopriamo anche che i commentatori tedeschi sono pacati e assenti quando non si parla della loro nazionale, caso in cui invece sono parziali in maniera vergognosa.

Germania 1 – 0 Francia [04/07/2014]
Ai quarti si prospettano dei begli incontri (prospettiva che non si realizzerà quasi mai) e questa partita dovevamo vederla ad una grigliata assieme ad altri tedeschi. Non sarebbe stato un problema neanche il tifo, perché per quanto non riesca a tifare Germania, non posso ovviamente neanche sostenere la Francia. Una partita insomma in cui si spera che inspiegabilmente vengano eliminate entrambe le contendenti, ma che in realtà si rivelerà una visione casalinga (saltata la grigliata) di rara noia, tanto che mi addormento più volte nonostante sia pomeriggio. Alla fine va avanti la meno peggio, ma l’ipotesi che la Germania vada a vincere questo mondiale proprio mentre io vivo in Germania (ipotesi già affacciatasi nella mente di molti tedeschi già al mancato passaggio del turno dell’Italia) si fa sempre più concreta. E il mio terrore con essa.

Brasile 2 – 1 Colombia [04/07/2014]
Per la prima volta vediamo due partite in una giornata, sempre in casa, sempre un po’ vecchi e tristi di vedere il Brasile avanzare e tra l’altro giocare meglio delle partite precedenti. Da questa parte del tabellone si concretizza uno scontro fra titani quasi peggio di Francia-Germania. Una fra il Brasile (tra l’altro privato di Thiago Silva e Neymar) e la Germania andranno in finale…l’orrore, l’orrore!

Olanda 0 (4) – (3) 0 Costa Rica [05/07/2014]
Ancora una volta a casa, la partita più emozionante del mondiale finora, per quanto 0-0. L’Olanda è decisamente il mio ultimo appiglio perché la vittoria finale non vada a una sudamericana (e soprattutto al Brasile!) o alla Germania. Nel qual caso sicuramente dovrò andare a vedere i festeggiamenti in centro e sorbirmi i colleghi in coma etilico la mattina dopo. Mi consolo col pensiero dei colleghi in coma etilico e la devastazione totale del centro cittadino (non mi aspetto niente di meno dopo che ho visto portare via la gente con le ambulanze per i festeggiamenti di…Carnevale) ma spero ancora della beffa dei cugini Olandesi. Cugini dei crucchi, e per questo odiati, e per questo godrei ancora di più della vittoria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*