Estro-Versi

Achille Campanile

Domenica sono andato a teatro e ho scoperto con quasi un secolo di ritardo Achille Campanile.
Autore apprezzato da Pirandello e Montale e paragonato ai grandi del teatro dell’assurdo (che per assurdo vengono dopo). Le sue opere sono grottesche, surreali, geniali. Come si fa a non amare un uomo capace di scrivere piece teatrali come “L’inventore del cavallo” e aforismi quali:

Non c’è alcun rapporto fra gli asparagi e l’immortalità dell’anima.

Ringrazio sentitamente i ragazzi di Estro-Versi che mi hanno aperto gli occhi su una delle mie infinite lacune, che ora non vedo l’ora di colmare. Una vita non mi basterà.