gesti

Due teorie da Pimkie

Ero lì da Pimkie che mi guardavo attorno e ho notato la sintesi dei gesti delle clienti e delle dipendenti. Così ho potuto sfruttare qualche minuto di attesa e osservazione antropologica per elaborare un paio di teorie.

  1. A seconda di quanto osservato, ho dedotto che il numero dei movimenti degli esseri umani (non voglio fare specificazioni di genere, nonostante il campione in esame fosse unicamente di sesso femminile) sia finito e decisamente basso. Specie in un negozio di vestiti.
  2. Vista la disinvoltura e gli automatismi meno marcati negli esemplari più giovani, ho dedotto anche che questo numero finito di gesti sia in realtà molto più grande (forse potenzialmente infinito!) alla nascita, e che con lo sviluppo non si impari nulla, ma ci si limiti a sempre meno movimenti, sempre più simili.

Spero di non tornare da Pimkie a breve.