viva le oche di comare pipa!

Comare Pipa Vi prometto di cambiare tutto. Per cambiare tutto bisogna non cambiar niente. Si cambiano i nomi, non si cambiano le cose. Le vecchie mistificazioni non hanno resistito all’analisi psicologica, all’analisi sociologica. La nuova sarà invulnerabile. Non ci saranno altro che malintesi. Perfezioneremo la menzogna.
[…]
Comare Pipa Noi non perseguiteremo più, ma puniremo e faremo giustizia. Non colonizzeremo i popoli, li occuperemo per liberarli. Non sfrutteremo gli uomini, li faremo produrre. Il lavoro obbligatorio si chiamerà lavoro volontario. La guerra si chiamerà pace e tutto sarà cambiato, grazie a me e alle mie oche.

Continue Reading →

magick

Everything is recorded. If it is recorded, then it can be edited. If it can be edited then the order, sense, meaning and direction are as arbitrary and personal as the agenda and/or person editing. This is magick.

Continue Reading →

perdere

Le regole sono semplici ma vincere è praticamente impossibile: tutti nel mondo stanno giocando, anche se non lo sanno; se si pensa al Gioco, oppure lo si nomina, si perde. Oggi l’arte funziona nello stesso modo: tutti la facciamo anche se non lo sappiamo; se mentre la facciamo la pensiamo, oppure la nominiamo, la stiamo riportando allo status precedente. E tornare indietro di livello, in ogni gioco, significa perdere.

Continue Reading →

la conseguenza

La conseguenza più diretta e osservabile di questa nuova situazione – un ecosistema in cui l’oggetto visivo è soggetto a continue fluttuazioni di significato – è però l’emergere di un atteggiamento non soltanto scettico, ma totalmente apatico. Il contatto continuo con informazioni inaffidabili e immagini inattendibili porta le persone a sviluppare una tecnica di difesa contro il continuo rischio di essere ingannati. Sono strategie che possono raggiungere livelli così avanzati da trasformarsi in completa e impenetrabile indifferenza. Peggio ancora: l’apatia nei confronti della realtà è una condizione mentale che nasce dallo scetticismo, ma facilmente si trasforma in una più pericolosa e disabilitante incapacità di abitare la realtà, e di prendere qualsiasi decisione attiva al suo interno.

Continue Reading →

disagio

La sensazione di incertezza che emerge ogni votla che tentiamo di descrivere le nuove traiettorie della cultura visiva rappresenta un indizio importante per iniziare a comprenderla. Abituati a cercare ostinatamente un senso stabile e un assetto valoriale certo, proviamo, come individui e come società, un forte disagio nell’abitare un ambiente che ridefinisce continuamente i propri contorni.

Continue Reading →