viaggi

Road to Funkhaus

Per scrivere della Funkhaus ci dovrei tornare un’altra decina di volte, ma la strada (e i mezzi usati) per raggiungerla mi sono rimasti impressi al primo colpo.
I primi 15km (su 20 totali) non sono un problema, S-Bahn liscia senza cambi (il Ring è una delle poche linee non funestate dalla presenza di Obama in città). È all’uscita di Ostkreuz che inizia l’avventura.
Continue Reading →

Turismo espanso

Questo libricino (L’arte espansa, Le Vele Einaudi 108) in meno di cento pagine riassume, riordina e chiarisce tutti i pensieri e dubbi che mi erano sorti in anni sempre più confusi da visitatore/ammiratore dell’arte (moderna e non). Il cortocircuito evidenziato(mi) da Broodthaers solo quest’anno (ma suggerito(mi) da Duchamp fin dalla mia fanciullezza) è tanto affascinante quanto desolante, e viene riassunto, nella sua devastante totalità in queste poche pagine da Mario Perniola. Che io non conoscevo, ma che ora ammiro se non altro per la chiarezza espositiva, se non per dare voce e ordine alle domande che mi giravano per la testa.
Continue Reading →